Un successo incredibile al “Evening of Cheese” 2016 a Londra

Grande folla all'Evening of Cheese 2016

Il 14 Dicembre 2016 presso la Main Hall del Borough Market a Londra si è tenuta l’edizione annuale dell’Evening of Cheese, un successo di pubblico mai visto prima, le aree dell’esposizione che ospitavano tutti gli operatori del settore Locandina Evening of Cheesedei formaggi del mercato più antico di Londra sono state letteralmente prese d’assalto da migliaia di curiosi, appassionati e cultori dei prodotti caseari. Ma veniamo alla serata che ha visto protagonisti i formaggi ma anche gli attori di questo mondo e sicuramente due protagonisti sono stati lo chef  Luca Marchini, da anni premiato con la stella Michelin, patron del ristorante L’Erba del Re a Modena, fondatore della scuola di cucina “Amaltea” sempre a Modena che ha cucinato uno splendido risotto con crema di Parmigiano Reggiano (Parma2064 – stagionato 28 mesi) ed Aceto Balsamico di Modena della più antica acetaia di Modena Giusti 1605.

Un fantastico esempio di come le eccellenze agroalimentari emiliane si possano sposare ed Parma2064 e Chef Marchiniesaltare a vicenda in un piatto frutto del sapere e del
davsaper fare di uno chef di indiscutibili capacità, che però presenta una ricetta che chiunque può provare a riprodurre nella propria cucina.

 

digNella pausa, prima della preparazione della seconda ricetta da parte dello chef Marchini, si è tenuta la seconda edizione della gara per il taglio della forma di parmigiano reggiano, ancora una protagonista Parma2064, il taglio avviene nel modo tradizionale con l’impiego di tre coltelli, dapprima viene incisa la crosta per la profondità di circa 5 millimetri, dopo si inserisce un coltello con la punta ‘a spatola’ si gira la forma e si ripete l’operazione sull’altro lato, a quel punto vengono inseriti due coltelli “a goccia” negli spigoli, la crosta viene messa in tensione e con l’inserimento di uParmigiano Reggiano Parma2064 al Borough Marketn coltello in 2-3 posizioni sulla linea del diametro la forma si apre, praticamente da sola.

Due sono le complessità, conoscere la tecnica e maneggiare una forma di Parmigiano Reggiano di circa 40 kg. di peso… anche quest’anno la sfida è stata vinta da Ewa Weremij contitolare dello shop Bianca&Mora e rivenditore su Londra sia del parmigiano Parma2064 che dell’Aceto Balsamico di Modena Giusti, Ewa ha aperto la forma in 43 secondi netti e completata la torre di Parmigiano in meno di 3 minuti… davvero un bellissimo record, secondo e distaccato di una manciata di secondi il nostro export manager, Massimo Vologni, che ha sostituito all’ultimo momento una concorrente che ha dato forfait pochi istanti prima di iniziare…Chef Luca Marchini e Shane Holland

Subito dopo lo chef Marchini ha preparato la sua seconda ricetta costituita da un Puree di Topinambur con una crema salata con formaggio di fossa ed un blue cheese, guarnito con chips di topinambur e germogli di pisello, anche in questo caso una esecuzione curiosa, ed impeccabile, un piatto leggermente più complesso per la preparazione ma non impossibile da riprodurre a casa ma che esalta il fondo di una materia prima in parte meno conosciuta ma che permette di evidenziare le note dei formaggi con cui viene arricchito. Una esplosione di sapori all’assaggio.

La presenza del pubblico è stata davvero ingente, un grazie sincero a Shane Holland presidente di SlowFood UK, che ha introdotto ed accompagnato con il suo commento tutti i momenti della serata, arricchendo la cronaca di quanto stava accadendo con il racconto delle materie prime utilizzate nelle ricette, la storia dei prodotti, la loro provenienza e tante altre curiosità che hanno catturato l’attenzione di tutti i presenti ed hanno sicuramente aumentato la consapevolezza del pubblico su quanta storia, tradizione, cura esista dietro ogni prodotto del nostro meraviglioso patrimonio agroalimentare.

img_20161214_183153